giovedì 10 novembre 2016

Nuovo futuro - Nationaler Zukunftstag

Oggi in Svizzera si è svolta la giornata nazionale del futuro.
Riporto direttamente dal sito www.nuovofuturo.ch la spiegazione in breve di questo progetto:
"Nuovo futuro aiuta le ragazze e i ragazzi chiamati a compiere scelte importanti per il loro futuro. Le prospettive diverse consentono loro di avvicinarsi a professioni e scelte di vita che esulano da quelle tradizionali e"di vivere esperienze importanti che contribuiscono ad ampliare il loro orizzonte. Il questo modo, i giovani possono decidere con coraggio e autostima del loro futuro senza conformarsi a ruoli stereotipati.
Nuovo futuro – un progetto di cooperazione tra scuola, mondo del lavoro e genitori - incoraggia così la parità tra uomo e donna nella scelta della professione e nella pianificazione di vita.Nuovo futuro è stato lanciato come Giornata nazionale delle ragazze nel 2001 ... questa iniziativa ha riscosso un grande successo: più di mezzo milione di ragazze, ragazzi e importanti aziende vi hanno preso parte."
Insomma oggi i ragazzi della 5* e 6* classe elementare hanno potuto osservare da vicino i vari mestieri e vedere in cosa consistono realmente.
Non è la prima volta che la nostra Iris si avvicina al mondo dei grandi, lavorativamente parlando. Più di una volta è andata in ufficio con papà, una volta anche con la zia e oggi, perfettamente in linea con la prospettiva di uscire fuori da certi ruoli stereotipati, ha trascorso la sua giornata con il nonno, che per lavoro ristruttura, costruisce, intonaca, ...

Mi ha mandato un video in pausa pranzo con il cellulare del nonno, in cui mi spiegava che non era come lo aveva immaginato ma che le stava piacendo. Vederla alle prese con cavi e spatoline mi ha ricordato quando io al suo posto tiravo fili elettrici o scoprivo cos'era la lana di vetro, proprio "lavorando" vicino a suo nonno, il mio papà. E' tornata stanca e impolverata. 

Mi ha mostrato le foto che aveva scattate e sorseggiando una cioccolata calda mi ha letto le risposte all'intervista fatta al nonno con le domande che la maestra le aveva fatto preparare ieri. Le dispiaceva non essere riuscita a tradurre una parola in particolare dal tedesco in italiano. Poi ha voluto fare un bagno caldo.

Questa cosa qui, che alcuni termini le manchino in italiano, mi fa semplicemente tenerezza ma mi riempie di gioia allo stesso tempo. Perché imparare due lingue, per lei come per i suoi fratelli, è scoprire due culture, conoscere due Paesi e esserne arricchiti.

Una giornata eccitante per Iris, e anche un po' per tutta la famiglia.

2 commenti:

  1. Per me è stata una gioia avere la mia prima nipotina per tutta la giornata insieme. effettivamente ho potuto constatare che la sua intraprendenza è elevata. Non si è tirata indietro davanti alle mie proposte nel aiutarmi a fare da elettricista reggendo sonda, cavi etc.. Poi da Gessino, come dicono i svizzeri, a posare la banda di rete per i giunti dei pannelli in carton gesso. Infine l'esperienza di prendere la spatola e chiudere i buchi delle viti sempre sui pannelli in gesso. Grazie Iris, ti voglio bene. Nonno Matteo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) domani leggerà il tuo commento e ne sarà felice, grazie ancora!

      Elimina